Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Guido Della Torre - http://www.scuolaguidodellatorre.it
 
Consente di salvare questa pagina come documento in formato pdf

Briancon, Le Ponteil - via Les Diables

Torna alla Home page

Accesso stradale: raggiungere Briancon, paese situato poco a valle del Passo del Monginevro, dalla Val di Susa. Da Briancon si prosegue per la strada che scende in direzione Gap. Oltrepassato il paese di L'Argentière-la-Bessée, seguire a destra le indicazioni per Freissinières-Champcella, oltrepassare il paese di Champcella e seguire le indicazioni per il paesetto di Ponteil. Parcheggiare nei pressi di un ponte di legno, dove c'è un piccolo spiazzo. La parete è molto evidente poco sopra.

Avvicinamento: tornare indietro sul ponte e salire a destra individuando un sentiero (sinistra orografica del ruscello). Seguire il sentiero che in breve porta alla base della parete. (0h10)

Attacco: prendere come riferimento il grande diedro sulla destra della parete. La via attacca alla base di un diedro circa 50 metri a destra del grande diedro, scritta alla base.

Discesa: dall'ultima sosta salire con attenzione qualche metro a raggiungere la grande cengia. Traversare a sinistra (faccia a monte), seguendo una traccia e qualche ometto (attenzione a non fare cadere sassi sulla parete sottostante). La traccia poi sale e arriva ad una corda fissa. Non seguire la corda fissa, ma attraversare a sinistra arrivando ad un pulpito, dove si trova un fix. Poco sotto, molto esposta, c'è la prima sosta di calata (fare attenzione, raggiungerla assicurati).

Difficoltà: 6a+ e A0 (6b+)(proteggibilità: S2/R2).

Sviluppo: circa 180 metri. I tiri sono all'incorca da 30 metri.

Attrezzatura: 12 rinvii, friend fino al n°3 BD. In via soste a fix. Tiri attrezzati a fix.

Esposizione: sud.

Tipo roccia: calcare, nei primi tiri un po' lisciato dalle ripetizioni, poi migliore. Roccia con blocchi a zone a cui fare attenzione, comunque in genere ripulita dalle ripetizioni.

Periodo consigliato: primavera e autunno, parete calda.

Tempo salita: 3h00.

Primi salitori: D. Margaillan, Martine e Jean-Jacques Rolland, 1978.

Riferimenti bibliografici: Cambon J.M., Oisans Nouveau, Oisans Sauvage, Livre Est (non riporta questa via, ma è utile per avere informazioni sulla zona).

Relazione

Lunghezza 1, 5c: salire nel diedro con fessure, fino ad un pulpito. Qui traversare a destra e salire un diedro. Arrivati sotto un tetto si traversa a destra ad una cengia, dove si sosta.

Lunghezza 2, 6a: su sopra la sosta, per poi spostarsi faticosamente a destra. Si continua ora verticalmente, arrivando ad una comoda cengia con alberi.

Lunghezza 3, 6a: si sale in direttiva di un bellissimo diedro, affrontando prima una fessura. Al termine del diedro si arriva ad un tetto, da cui si esce a sinistra. Si continua poi dritto per roccette.

Lunghezza 4, 4c: si prosegue per roccette più sporche, prima dritto, poi a destra in un diedrino, poi per placchetta con concrezioni, fino ad arrivare ad una cengia (attenzione, molti detriti), dove si sosta leggermente a destra.

Lunghezza 5, 5c: su sopra la sosta su roccia delicata, arrivando poi ad uno strapiombino che immette in una spaccatura. Si entra nella spaccatura e poi si prosegue per il bel muro verticale di sinistra.

Lunghezza 6, 6b+ (6a+ e a0): proseguire a sinistra della sosta, per tratto verticale (un passo impegnativo). Si arriva sotto ad uno strapiombo, da cui si esce a destra (difficile in libera), per poi salire più facilmente per placchetta alla sosta.

Note: via breve e interessante ma con roccia un po' lisciata nei primi tiri. Bell'ambiente nei diedri.
La parete è da considerare una sorta di falesia a più tiri, anche se alcune volte le protezioni sono distanti e risulta utile proteggersi con qualche friend. Accesso e discesa veloci.

Aggiornamento: relazione a cura di Walter Pres Polidori, da una ripetizione del 20 maggio 2017 con Alessandro Ceriani e Nicola Rizzato.

Schizzo della via
Schizzo della via
 
Tracciato indicativo via Les Diables
Tracciato indicativo via Les Diables
 
Panorama dalla parete
Panorama dalla parete
 
Prima lunghezza
Prima lunghezza
 
Terza lunghezza
Terza lunghezza
 
Quinta lunghezza
Quinta lunghezza
 
La doppia che porta nel Grande diedro
La doppia che porta nel Grande diedro
 
E' fatta!
E' fatta!
 

Home Page  Raccolte di relazioni  Raccolte di relazioni - Roccia

Disclaimer

L'alpinismo su roccia e ghiaccio è un'attività potenzialmente pericolosa se non praticata con adeguata prudenza e cognizione di causa.
Le vie descritte in queste relazioni sono state da noi percorse e descritte "di prima mano" con la maggior precisione possibile,
ma questo non può in alcun modo sostituire la vostra valutazione e responsabilità personale.


Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Guido Della Torre - http://www.scuolaguidodellatorre.it

Disclaimer & Policy privacy